Smaltimento toner Samsung

Smaltimento toner a Samsung? Cosa dice la normativa

Oggigiorno riuscire a gestire la questione dello smaltimento dei rifiuti speciali è diventato davvero molto difficoltoso per qualunque azienda, specialmente se non si è a conoscenza delle normative a riguardo e delle sanzioni alle quali si va incontro nel caso in cui non le si rispetti dettagliatamente. Da poco tempo a questa parte sono state apportate delle modifiche al Testo Unico Ambientale, in particolar modo alla sua quarta parte, che riguarda proprio i rifiuti speciali. In questa sezione si definisce quali siano i cosiddetti rifiuti speciali e come vadano gestiti nella maniera più corretta possibile dalle aziende che li producono e da quelle che si offrono di aiutare queste ultime nel loro smaltimento. Nel caso in cui questi rifiuti non vengano trattati secondo le normative vigenti, l’azienda rischia di incorrere in salate sanzioni, o di carattere amministrativo, dunque multe pecuniarie fino a novantamila euro, o addirittura di carattere penale, che possono quindi sfociare in processi e condanne rivolte al responsabile legale dell’azienda.

Gli obblighi delle aziende e le domande frequenti.

Come si è potuto appurare da quanto dette sopra, le aziende hanno dei veri e propri obblighi regolati dalla legge per quanto riguarda lo smaltimento dei toner, che di seguito si procede ad approfondire, sciogliendo alcuni dubbi e rispondendo ad alcune domande frequenti a riguardo. Innanzitutto è bene ricordare che i toner non possono essere gettati normalmente in discarica assieme agli altri rifiuti, perchè non possono essere accomunati ai cosiddetti rifiuti urbani, bensì sono da considerare speciali e talvolta pericolosi. In secondo luogo bisogna tenere a mente che questi rifiuti appartengono all’azienda che li produce, quindi per quanto riguarda i toner appartengono all’azienda che li ha utilizzati per stampare e contrariamente a quanto si possa pensare non sono di proprietà dell’azienda che produce toner o di quella che noleggia stampanti, dunque non è di loro responsabilità occuparsi di smaltirli. Un altro mito da sfatare riguarda l’affidarsi a terzi per smaltire i rifiuti speciali, è assolutamente consigliabile farlo per non andare incontro a sanzioni, ma anche nel caso in cui lo si faccia, la responsabilità dei rifiuti resta dell’azienda che li produce, dunque quando si stipulano contratti con terzi, è necessario controllare tutto l’iter di smaltimento in ogni sua fase, non basta compilare e firmare il formulario per liberarsi di ogni responsabilità sui rifiuti prodotti.

Aziende che si occupano di smaltire toner: come funziona il servizio?

Attualmente diverse aziende si occupano di assistere le imprese e gli uffici nello smaltimento di rifiuti speciali come i toner, con Samsung è possibile chiamando il numero verde 800-527-827 (800-LA-STAR). Il servizio offerto è molto semplice e veloce e nella maggior parte dei casi funziona in questo modo: prima di tutto viene installato nell’ufficio un box o ecobox dove poter riporre i rifiuti specifici; in secondo luogo viene stabilito quando effettuare il ritiro periodico di questi box, attraverso mezzi autorizzati e adibiti appositamente a tale finalità; infine viene rilasciato e firmato l’apposito formulario che accerta la corretta gestione dei rifiuti speciali.

I vantaggi del servizio di smaltimento toner Samsung

Affidarsi ad un’azienda specializzata nello smaltimento dei rifiuti speciali per la gestione dei rifiuti prodotti dal proprio ufficio presenta diversi vantaggi: prima di tutto si ha la certezza che tali rifiuti vengano trattati e recuperati in maniera eco-sostenibile, di modo che non venga arrecato alcun danno all’ambiente; in secondo luogo, così facendo si ottengono una serie di servizi ed agevolazioni molto interessanti, come ad esempio la gestione telematica del processo di smaltimento, si può quindi decidere autonomamente in base alle proprie esigenze quando richiedere il servizio e per farlo basta un semplice click; in molti casi le aziende offrono servizi cumulativi per tutti i rifiuti speciali, dunque si possono riporre tutti nella medesima eco-box e si possono smaltire tutti contemporaneamente senza differenziare, perchè tutti catalogati come “speciali” per l’appunto; infine con determinate aziende è possibile stipulare contratti nella massima serietà attraverso i quali si perde totalmente la responsabilità sui rifiuti emessi, una volta che vengono consegnati a chi di dovere, dunque in caso di inosservanza delle normative si è completamente tutelati.