Smaltimento toner HP

Come smaltire i toner

Lo smaltimento dei toner esausti è sottoposto ad una rigida normativa legale per consentire una corretta gestione di questi rifiuti speciali, ritenuti pericolosi per la salute e l’ambiente. Per tutte le aziende è obbligatorio provvedere ad una corretta raccolta dei toner esausti per evitare di incorrere in pesanti sanzioni. Il toner contiene una polvere finissima che rilascia nell’ambiente dei composti chimici come ozono e selenio, considerati particolarmente dannosi per la salute dell’uomo e dell’ambiente, per questo motivo il Decreto Legislativo n. 152/06 ha stabilito le modalità di raccolta, trasporto, ritiro e riciclo. I toner esausti devono raccolti e imballati in buste di plastica e in seguito devono essere raggruppati in apposite scatole (ecobox) per un limite massimo di 12 mesi. Il responsabile della raccolta e dello smaltimento è colui che produce il rifiuto speciale, ma in molti casi questo incarico può essere affidato a aziende esterne, iscritte all’albo e proviste di una regolare autorizzazione regionale. Dopo aver raccolto nell’ecobox i toner esausti, l’azienda al momento del ritiro deve richiedere la copia del formulario di identificazione rifiuti (FIR) per certificare che i rifiuti speciali sono stati consegnati alla ditta autorizzata allo smaltimento. Il FIR si compone di 4 copie: la prima resta a chi ha prodotto i toner esausti, mentre le altre tre copie vengono consegnate al soggetto che si occupa del trasporto fino al momento in cui avviene il conferimento negli appositi impianti. Dopo la consegna dei rifiuti speciali, il produttore riceve la sua copia FIR entro e non oltre 90 giorni ed ha l’obbligo di conservarla per almeno 5 anni.
Se le operazioni di smaltimento dei toner esausti non vengono eseguite secondo le prescrizioni di legge, colui che produce rifiuti speciali può incorrere in una sanzione pecuniaria da € 2.600 a € 15.500 per rifiuti non pericolosi e da € 15500 a € 93000 per quelli pericolosi, inoltre può essere prevista una sospensione di un anno dall’incarico di amministratore o di titolare dell’impresa. Le sanzioni amministrative possono diventare penali se non si adottano immediatamente le misure idonee allo smaltimento dei rifiuti speciali.

Il riciclo e il riuso dei toner Hp originali

L’azienda Hp sostiene un programma di riciclo e riuso di materiali informatici, in particolare dei toner e delle cartucce per stampanti. Il programma di riciclo dei prodotti è disponibile anche in Italia ed esclusivamente per toner HP originali, quindi se si possiede un toner compatibile è necessario rivolgersi ad altre aziende specializzate in questo servizio. Per aderire al programma di riciclo di toner originali Hp basta visitare il sito ufficiale del brand ed entrare nella sezione “riciclo dei prodotti”. Per accedere al servizio di riciclo dei toner Hp bisogna compilare il form con i propri dati e richiedere l’invio deli imballaggi speciali per la raccolta. Per effettuare il ritiro degli imballi è necessario riempirli con almeno 15-300 toner e si possono ordinare fino a un massimo di 10 box. Il servizio di imballaggio e ritiro è completamente gratuito, ed è indicato soprattutto per le piccole- medie imprese e per le pubbliche amministrazioni, infatti l’azienda Hp non prevede un ritiro per una quantità minima di toner.

Come smaltire i toner Hp compatibili

Se non si è un’azienda che consuma molti toner o si utilizzano toner Hp compatibili è necessario rivolgersi ad altre aziende che operano nel settore dello smaltimento di questi specifici rifiuti. Come abbiamo precedentemente sottolineato la procedura per lo smaltimento dei toner è molto complicata e bisogna sostenere alcune spese, di conseguenza è più semplice per chi ha la necessità di eliminare questi rifiuti, di affidarsi ad aziende specializzate che offrono un servizio di raccolta e di ritiro. La maggior parte delle aziende fornisce un servizio di smaltimento dedicato agli uffici e alle imprese, che producono annualmente una rilevante quantità di toner esausti. Le aziende possono richiedere delle scatole per la raccolta dei toner, un particolare tipo di imballaggio in cartone dotato di coperchio con all’interno una busta di plastica per proteggere il contenuto. I servizi forniti dalle aziende di smaltimento rifiuti prevedono, previo pagamento di un canone annuo, la fornitura di ecobox, il ritiro, il trasporto e il riciclo dei toner esausti. Alcuni comuni possono richiedere gli imballaggi per la raccolta di toner e cartucce da collocare in zone adibite alla raccolta differenziata di questi particolari rifiuti.